Essere un GAS

Pensieri liberamente tratti da:

“Gruppi di Acquisto Solidali – Guida al consumo locale”,
Andrea Saroldi – Ed. Emi 2001. 

Ecco delle domande che riguardano questioni concrete che hanno a che fare con la sopravvivenza dell’umanita’ ed il tipo di vita di 6 miliardi di persone :

Domanda di natura :

  • usiamo piu’ risorse di quanto la terra puo’ rinnovare, inquiniamo piu’ di quanto la terra puo’ assorbire…

Domanda di giustizia/pace 

  • le risorse sono distribuite disegualmente nel pianeta (80 e 20)…

Domanda di benessere 

  • possedere piu’ beni non migliora la qualita’ della vita all’infinito…

Domanda di senso/visibilità 

  • quali valori, quali relazioni, quale identita’ per una societa’ che rischia che le generazioni successive stiano peggio di quella attuale…

I GAS cercano di dare delle risposte :

Risposte di natura 

  • scegliere prodotti locali, per consumare meno energia, inquinare meno, ridurre il traffico dovuto al trasporto delle merci…
  • scegliere prodotti ecologici e biologici, per utilizzare meno risorse, produrre meno rifiuti… favorire la biodiversita’, preferendo varieta’ locali…
  • farsi le cose da soli…
  • utilizzare fonti di energia rinnovabile…
  • sperimentare modalità di trasporto alternative…

Risposte di giustizia 

  • porre attenzione alle condizioni di lavoro, altrove come qui, chiedendo un livello minimo accettabile nelle condizioni di lavoro…
  • scegliere piccoli produttori, preferendo la manodopera al capitale, favorendo l’occupazione a fronte degli investimenti di solo capitale…
  • consumare meno, per ridurre lo spreco e conservare risorse per le generazioni future…
  • boicottare, non acquistando i loro prodotti,  le aziende che non rispettano le persone e l’ambiente
  • investire nella banca etica e nelle assicurazioni etiche…

Risposte di benessere 

  • mangiare cibi sani, per migliorare la salute…
  • porre attenzione a prezzo e servizio, rendendo sostenibile a tutti l’acquisto evitando le lunghe catene dei rivenditori…
  • conoscere e influenzare la produzione, con contatti diretti con il produttore…

Risposte di senso 

  • se il consumo diventa un’esperienza collettiva, aiuta a sviluppare delle relazioni e favorisce lo scambio di idee ed esperienze…
  • agire in gruppo…
  • conoscere la storia del prodotto che consumiamo, per modificare il nostro rapporto con esso…
  • la scelta di prodotti locali puo’ servire anche a rafforzare i legami con la comunita’ locale…

Decalogo per un consumo sostenibile:

  1. compra leggero
  2. compra durevole
  3. compra semplice
  4. compra vicino
  5. compra sano
  6. compra piu’ giusto
  7. compra prudente
  8. compra sincero
  9. compra mano d’opera
  10. investi in futuro

Criteri per la scelta dei produttori

  1. piccoli
  2. locali
  3. rispettosi dell’uomo e dell’ambiente

I GAS nascono dall’esperienza concreta di persone che si sono chieste come migliorare il sapore di quello che mangiano e il gusto di quello che fanno.
I gusti, i sapori e gli odori diventano piu’ ricchi se riusciamo a ritrovare insieme, in una concezione ampia di benessere, la nostra salute, la difesa dell’ambiente, la solidarieta’ verso chi lavora e l’amore per i nostri figli.
E’ una rivoluzione composta di piccoli gesti: mangiare, vestire, fare la spesa.