CAMPAGNA PER L’ABOLIZIONE DEI JEANS SBIADITI

DICHIARAZIONE PER L’ABOLIZIONE DEL SANDBLASTING NELLA PRODUZIONE INTERNAZIONALE DI DENIM

Il sandblasting (tecnica di sabbiatura ad alta pressione) ha conosciuto negli ultimi vent’anni una crescente diffusione nell’industria dei jeans e viene normalmente impiegato da diversi paesi produttori nella fase di finissaggio del tessuto denim. Per rimanere al passo con le tendenze della moda e massimizzare i profitti i marchi e le imprese produttrici – consapevolmente o inconsapevolmente – hanno messo a rischio la vita dei lavoratori utilizzando tecniche di sandblasting dannose per la salute. Rapporti medici raccolti in Turchia dimostrano che gli addetti alle operazioni di sandblasting possono sviluppare una forma acuta di silicosi (malattia polmonare non curabile e potenzialmente letale) in soli 6-24 mesi di lavoro.

Gli addetti al settore sono per lo più giovani immigrati occupati nell’economia informale appartenenti alla fascia più vulnerabile della forza lavoro. Oltre ai gravi problemi di salute, questi lavoratori soffrono per l’assenza di assistenza e di risarcimenti che sono indispensabili per far fronte alle cure mediche e alle difficoltà economiche derivanti dalla malattia.

Noi, organizzazioni e membri della società civile firmatari di questa dichiarazione, riuniti a Istanbul al Forum Internazionale della Clean Clothes Campaign dal 22 al 26 novembre 2010, chiediamo l’abolizione della tecnica del sandblasting nella produzione internazionale di denim.

Chiediamo:

1. Alle imprese proprietarie di marchio di cessare immediatamente l’uso del sandblasting in tutta la loro filiera produttiva. A questo fine, chiediamo che tale impegno sia reso esplicito con una dichiarazione pubblica. Chiediamo che siano messi in atto, in collaborazione con le organizzazioni sindacali di fabbrica e con le organizzazioni non governative locali, adeguati meccanismi di monitoraggio per accertare l’effettiva cessazione dei trattamenti con sabbiatura. Chiediamo inoltre che le imprese proprietarie di marchio si assumano la responsabilità di garantire ai lavoratori occupati nelle loro filiere produttive, che sono già stati colpiti da silicosi, l’erogazione di adeguati risarcimenti economici, e che i lavoratori e le loro famiglie siano risarciti anche per il peso economico aggiuntivo sopportato in conseguenza della malattia (per esempio l’inabilità al lavoro), oltre a provvedere alle somme necessarie per le cure mediche. Chiediamo infine ai marchi di effettuare una seria valutazione dei rischi ogni volta che vengono introdotte nuove tecniche di lavorazione.

2. Ai governi nazionali di non autorizzare il sandblasting nella produzione di denim. Chiediamo che essi garantiscano l’effettiva applicazione del divieto di utilizzazione del sandblasting manuale e più in generale l’applicazione di tutte le norme atte a tutelare e a migliorare la salute e la sicurezza dei lavoratori.

Firma l’appello: http://www.cleanclothes.org/news/killer-jeans#action

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...